Venezia città magica e misteriosa, città della cultura e dell'arte.

Quadreria delle Gallerie dell'Accademia

Corridoio QuadreriaLa Quadreria delle Gallerie dell’Accademia ospita all’ultimo piano del monastero palladiano dei Lateranensi circa 80 dipinti di scuola veneta costituenti il deposito del museo. All’epoca dell’apertura della quadreria, l’allora Ministro per i Beni Culturali, Antonio Paolucci, la descriveva così: “il deposito è la riserva vitale di ogni collezione pubblica, ne documenta la storia con le mutazioni del gusto... e' il luogo della ricerca... e' il museo nascosto che sta al museo visibile cosi' come gli organi interni stanno alla pelle e alla faccia di ciascuno di noi”.

Museo dell'isola del Lazzaretto Nuovo

Museo LazzarettoSituato nella splendida cornice del Casello da Polvere Est, quale testimonianza divulgativa dell’intera storia dell’isola, il piccolo museo dell’isola raccoglie una significativa selezione dei migliori reperti degli scavi archeologici, opportunamente restaurat.

Museo delle Icone Bizantine

Museo Icone Bizantine - salaVicino alla chiesa di San Giorgio dei Greci, nella Scuola di San Nicolò, opera di Baldassarre Longhena, dove dal 1678 fino all’inizio del XX secolo aveva sede l’Ospedale dei Poveri Greci, esiste ora un museo unico nel suo genere: il museo delle icone bizantine e postbizantine dell’Istituto Ellenico.

Museo Diocesano d'Arte Sacra di Santa Apollonia

Museo Diocesano d'Arte SacraDi proprietà della Diocesi di Venezia e promosso da Papa Giovanni Paolo I (Albino Luciani, 1912-1978) quand'era patriarca di Venezia, il museo raccoglie opere d'arte, restaurate o in via di restauro, provenienti da chiese di Venezia. Il museo che ha sede nell’ex monastero benedettino di Sant’Apollonia, eretto tra il XII e il XIII secolo.

Galleria di Palazzo Cini a San Vio

Museo Palazzo CiniLo splendido Palazzo Cini, che si affaccia da un lato sul Canal Grande e dall'altro sul rio di San Vio, si trova a metà strada tra l'Accademia e la Fondazione Guggenheim. Nel palazzo cinquecentesco che fu la residenza di Vittorio Cini, sono conservate le importanti collezioni d'arte appartenute al conte che, nel 1984, la figlia Yana (Venezia, 1924 - Roma, 1989) donò alla Fondazione Giorgio Cini, insieme alla parte del palazzo che le ospita.

Casa di Carlo Goldoni

Casa di Carlo GoldoniNel palazzetto gotico di Ca' Centanni, a San Polo, si trova la casa dove, il 25 febbraio 1707, nacque il celebre commediografo, Carlo Goldoni. L'edificio ospita un piccolo museo goldoniano ricco di moderne suggestioni didattiche, una Biblioteca che conserva un'ampia documentazione delle opere goldoniane e l'Istituto internazionale per la ricerca teatrale, oltre al celebre teatrino di marionette proveniente da Ca’ Grimani ai Servi e già incluso nelle collezioni di Ca’ Rezzonico. 

Museo Ebraico

Campo del GhettoNel campo del Ghetto Novo, incastonato tra le due più antiche sinagoghe veneziane, si trova il Museo Ebraico di Venezia, si tratta di un piccolo, ma ricchissimo museo fondato nel 1953 dalla Comunità Ebraica veneziana. I pregiati oggetti esposti al pubblico, importanti esempi di manifattura orafa e tessile databili tra il XVI e il XIX secolo, sono testimonianza della viva tradizione ebraica.

Museo del Vetro

Museo del vetroNell’antico Palazzo dei Vescovi di Torcello ha sede un itinerario di grande interesse storico-artistico nella produzione vetraria muranese dalle origini ai nostri giorni. 

Museo del Merletto

Museo Merletto BuranoIl Museo del Merletto, aperto nel 1981, celebra una delle produzioni di artigianato artistico di più grande tradizione, il merletto, proprio nell'isola veneziana che per secoli ne è stata patria, Burano.
Le oltre duecento preziose opere d’arte della collezione (dei secoli XVI-XX) sono ospitate negli spazi della storica Scuola dei Merletti di Burano, fondata nel 1872 dalla contessa Andriana Marcello per recuperare e rilanciare una tradizione secolare.

Museo di Torcello

Museo TorcelloIl Museo di Torcello, ospitato in due edifici situati nella suggestiva Piazza dell’isola,  raccoglie reperti archeologici provenienti dal territorio di Torcello, di Altino e da altre zone lagunari: lapidi, ceramiche attiche, corinzie, apuleie ed etrusche e ritratti marmorei di età romana.

La tua vacanza inizia da qui

Call Center Prenotazioni Alberghiere

  Tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00 tel. 041 5222264 oppure
199 173309
 

Welcome Desk

5 Welcome Desks nei punti strategici di arrivo in città!