Fondazione San Servolo IRSESC ONLUS

 
Fondazione San Servolo IRSESC ONLUSFondazione I.R.S.E.S.C. si propone quale memoria storica non solo della malattia mentale, ma anche della stessa città di Venezia e quale centro studi su una materia più vasta come l’emarginazione e il disagio sociale, promuovendo ricerche, convegni e mostre. La Fondazione ha sede nell’Isola di San Servolo, una delle più belle isole della laguna di Venezia, fra le isole del Lido, San Lazzaro degli Armeni e San Clemente, a dieci minuti di vaporetto da piazza San Marco. 
San Servolo cessa di essere istituto manicomiale dopo oltre 250 anni di attività, il 13 agosto 1978, in seguito alla approvazione della legge n. 180/1978 «Accertamenti e trattamenti sanitari volontari e obbligatori» e la conseguente e successiva legge n. 833/1978 di riforma sanitaria.
Successivamente nell’autunno del 1979, per volontà del Consiglio Provinciale di Venezia, viene istituita la Fondazione San Servolo IRSESC (Istituto per le Ricerche e per gli Studi sull’Emarginazione Sociale e Culturale) che si caratterizza in seguito come Associazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS).
La sua finalità principale è la promozione di ricerche e studi di carattere interdisciplinare su ogni forma di disagio e di emarginazione sociale e culturale in Italia e all’estero. In particolare, cura la raccolta, la conservazione, la tutela e la valorizzazione di materiali archivistici e librari relativi all’assistenza e alla sanità pubblica; la promozione di convegni, mostre e seminari di studio riguardanti l’emarginazione; la promozione di ricerche e studi in materia di politiche sociali e la diffusione, anche attraverso attività editoriali, dei risultati delle ricerche e degli studi patrocinati.
Per quanto attiene alle attività di archiviazione, dopo un primo lavoro di inventariazione che ha reso possibile la fruizione dei documenti per i vari studiosi che hanno consultato l’archivio in questi anni, è ora in corso il completamento di un progetto ministeriale, denominato “Carte da legare”, di riordino e inventariazione degli archivi amministrativo-sanitari (progetto predisposto dalla dott.ssa Dora Testa della Soprintendenza archivistica per il Veneto e attuato in collaborazione con la dott.ssa Francesca Sardi e con la dott.ssa Fiora Gaspari, archiviste professioniste) il quale utilizza un software scelto a livello nazionale in modo da uniformare gli inventari di tutti gli archivi italiani.
Vi sono poi i fondi librari di San Servolo (con volumi a partire dal XVI sec.), di San Clemente e un piccolo fondo settecentesco dei Fatebenefratelli , l’ordine ospitaliero che ha gestito l’ospedale di San Servolo dal 1725 fino al 1902, conservati in due biblioteche ottocentesche.
È anche in corso l’allestimento di un Museo di Storia della Psichiatria, teso a valorizzare ed a restituire alla memoria storica tutti i reperti, appartenenti all’antico Manicomio dell’Isola di San Servolo, capaci di rappresentare adeguatamente la storia di quella istituzione.
Il patrimonio librario della Fondazione è costituito dai fondi librari degli ex Ospedali Psichiatrici di San Servolo e San Clemente: il materiale conservato è principalmente di carattere religioso e morale per le opere più antiche ('500 - '700) e medico scientifico per le opere più recenti ('800 - '900).
La biblioteca è suddivisa per fondi di provenienza, San Servolo, San Clemente e Fatebenefratelli; i fondi comprendono sezioni di monografie e di periodici, per la maggior parte in lingua italiana, francese, tedesca, inglese. I fondi "San Clemente" e "Fatebenefratelli" sono conservati nella biblioteca al piano terra, vicino all'ingresso dell'isola, nella zona monumentale; la stessa funge da sala di lettura a scaffali chiusi. La struttura in legno, restaurata negli anni ottanta, si sviluppa lungo i quattro lati con un ballatoio al quale si accede attraverso una scala interna.

Il restauro


Il restauro dell’isola di San Servolo costituisce uno degli interventi più complessi e impegnativi tra quelli portati a termine dall’Amministrazione della Provincia di Venezia, sia per la qualità dei beni salvaguardati, sia per la destinazione assegnata a questo complesso, sia per l’impegno finanziario che ha visto l’utilizzo di consistenti risorse economiche messe a disposizione per la maggior parte dai fondi della Legge Speciale per Venezia. Il progetto della Provincia aveva l’obiettivo di restituire l’isola alla città e alla comunità internazionale, con l’obiettivo di farla diventare un motore del rilancio della vita veneziana attraverso iniziative che ne esaltino la vocazione al dialogo internazionale, al confronto tra culture ed esperienze. Non si è trattato solo di ridare l’antico splendore alle pietre attraverso un restauro conservativo, ma di riconsegnare alla città, alla sua comunità cittadina un patrimonio storico, architettonico e culturale di indiscusso valore.
Alla fine della fase di restauro degli edifici dell’Isola di San Servolo, la Provincia di Venezia – proprietaria dell’Isola – ha deliberato, prima in Consiglio Provinciale (30 settembre 2003) e poi in Giunta (5 aprile 2004), la costituzione di una società a responsabilità limitata per consentire una gestione unitaria e integrata di tutti i servizi dell’Isola di San Servolo, in particolare il centro congressi, facendo fronte in modo efficace alle esigenze delle diverse istituzioni ivi operanti. È stata così costituita la Società unipersonale San Servolo Servizi srl, che opera in Isola per il raggiungimento dei seguenti obiettivi: valorizzazione dei beni e delle attrezzature; aumento del numero degli utenti; raggiungimento progressivo e mantenimento di una situazione economica-finanziaria equilibrata; miglioramento delle prestazioni e degli standard; apertura parziale dell’Isola alla città. L'azione della Società si esplica nell’ambito delle finalità culturali e di ricerca poste dalla Provincia di Venezia.

Informazioni utili:


Fondazione San Servolo - IRSESC – ONLUS
Indirizzo: Isola di San Servolo 30133 Venezia
Telefono:  041 2765451/2 - 041 5267871 - 041 5264909
Fax: 
041 2765460 - 041 2761999
E-mail: servilio@provincia.venezia.it
info@fondazionesanservolo.it
Sito web:
www.fondazionesanservolo.it
Coordinatore Generale - Luigi Armiato

San Servolo Servizi S.r.l
Indirizzo:
Isola di San Servolo, Venezia 30100
Telefono: 041 2765001
Fax:
041 2765402
E-mail: sanservolo@provincia.venezia.it
Sito web: www.sanservolo.provincia.venezia.it

Back
Share/Save/Bookmark

Your vacation starts here

Call Center

+39 041 5222264
Everyday from 8. a.m. to 11 p.m.
 
Call now!

Welcome Desk

5 Welcome Desks in the strategic points of arrival in Venice!
 

Where we are