Punta della Dogana: vince Pinault

6-apr-2007
di Roberta Nalesso | redazione VeneziaSì

Punta della doganaFrançois Pinault presidente di Palazzo Grassi batte la Fondazione Guggenheim e si guadagna la gestione dei suggestivi spazi di Punta della Dogana, dove nel 2009 sorgerà il nuovo Centro d'arte contemporanea di Venezia.

Dopo mesi di polemiche, ieri il Comune di Venezia ha assegnato l'area al magnate francese François Pinault bocciando la candidatura della Guggenheim, appoggiata dalla Regione.


La Fondazione Guggenheim è stata esclusa dalla procedura negoziale perchè nel progetto non ha presentato l'elenco definitivo delle opere destinate alla collezione permanente, ritenuto uno degli elementi essenziali per effettuare la scelta, insieme alla relazione progettuale di recupero dell’intero complesso e alle linee guida per la gestione del polo con il coinvolgimento del Comune di Venezia.

Palazzo Grassi ha ha fornito tutti gli elementi indefettibili richiesti dalla lettera di invito, allegando alla sua offerta - nell'ambito di un progetto affidato al giapponese Tadao Ando - un elenco di 141 opere d'arte destinate a costituire la dotazione permanente del Centro d'arte per la durata trentennale, aggiudicandosi così il consenso della commissione tecnica voluta dal sindaco Cacciari.

Un colpo di scena che lascia qualche inevitabile dubbio sulle ragioni della scelta, visto che la Guggenheim è un'istituzione presente a Venezia ormai da parecchi anni e che di recente ha firmato accordi di collaborazione con diversi enti italiani, dimostrando grosse capacità organizzative per quanto riguarda la divulgazione dell'arte contemporanea.

La negoziazione per l'attivazione di un Centro d'arte contemporanea nel complesso di Punta della Dogana proseguirà ora con Palazzo Grassi, per concordare il progetto complessivo da sottoporre all'approvazione della Giunta.


Esulta per la vittoria il presidente di Palazzo Grassi che si farà carico dei lavori di restauro della struttura e delle rive.
"La Dogana ospiterà un centro d’arte contemporanea" commenta Pinault, " mentre Palazzo Grassi conserverà la vocazione di luogo dedicato a grandi mostre temporanee".


di Roberta Nalesso | redazione VeneziaSì

Indietro
Share/Save/Bookmark

La tua vacanza inizia da qui

Call Center Prenotazioni Alberghiere

  Tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00 tel. 041 5222264 oppure
199 173309
 

Welcome Desk

5 Welcome Desks nei punti strategici di arrivo in città!