Heineken Jammin’ Festival 2007

5-giu-2007

Heineken Jammin’ Festival 2007Il più grande festival rock saluta Imola e si insedia in laguna, letteralmente, in quel Parco San Giuliano cerniera simbolica tra acqua e terra.
Una 4 giorni tra Pearl Jam, Iron Maiden,Vasco Rossi...

È sicuramente un momento storico per Venezia. Per la prima volta la città si pone al centro della cultura giovanile per eccellenza, il r’n’roll, ospitando il più grande festival mai concepito in Italia.
Fino a qualche mese fa sembrava un azzardo solo l’orizzonte di un fugace pensiero a riguardo, tutti in ostaggio dell’ossessione fobica targata Pink Floyd, il grande alibi, la grande ombra che calava ogni qualvolta qualcuno paventasse l’opportunità di un grande evento musicale in città.
No, non si può, non si deve, come si è visto non è posto… Insomma, un pianto.
E invece, et voilà, il coniglio esce dal cilindro, non si sa come, non si sa perché, eppure il miracolo si compie. Per constatare come sempre che alla fine la realtà è sempre più semplice e forte delle paranoie, basta affrontarla, percorrerla, credendo nella fattibilità di progetti che sono di quotidiano dominio in ogni angolo del mondo.
Normalità, santa normalità, che in una città speciale in tutti i sensi diviene una dimensione chimerica.

Tanto di cappello, detto senza piaggeria e retorica, al Comune e in particolare a Massimo Venturini, presidente della Municipalità di Mestre, che ha creduto, osato, lottato per portare qui il grande evento, riuscendo tra lo scetticismo dei più a vincere la partita. Il ragionamento è stato limpido e piano, normale per l’appunto: abbiamo uno dei parchi più grandi e suggestivi d’Europa, a cavallo tra terra e mare, perché non usarlo per grandi eventi di aggregazione giovanile come in tutti i grandi parchi metropolitani? Detto, fatto. Chapeau.
Essendo la prima edizione molte sono le incognite e i timori da un punto di vista organizzativo e logistico, in primis per la viabilità, cancro eterno del territorio. Sicuramente ci saranno problemi, disguidi e sicuramente più di qualcuno ci marcerà sopra. L’importante è che il grosso fili liscio e che la sfortuna non si accanisca. Incrociamo le dita, non ci resta altro.

Sul fronte dei contenuti, che poi alla fine è quello che più ci interessa, diciamo che il cast è ovviamente fatto di grandi nomi, continuando su quella linea che a non tutti piace della disomogeneità dei diversi giorni. Ossia ogni serata è, più o meno, strutturata in generi.
Comunque di succo ce n’è, e per tutti i gusti.
Personalmente la giornata imperdibile è quella del venerdì: chi non ha mai visto i Pearl Jam dal vivo è precettato senza ma! Con il Boss e la sua E-Street Band sono la più grande macchina di rock’n roll planetaria, con una lineup di chitarristi da urlo, Gossard e McCready, e con la più grande voce rock di sempre, Eddie Vedder. Visti l’altr’anno all’Arena, da panico!
Il giovedì no comment, perché non è il mio genere, però per i buongustai del metallo c’è un’etichetta di prima scelta, gli eterni Iron Maiden.
Sabato è la serata forse più mal assortita, visti i due head-liners, entrambi band americane ma di estrazione sideralmente opposta. Da un lato gli Aerosmith, sorta di baraccone stonesiano se non di serie B, di A2, che ti fanno venire in mente tutta l’iconografia più trita del sex& drug& r’n’roll, con tanto di macchinazze, groupies e Jack Daniels in bella vista; dall’altro uno dei gruppi più cupamente esistenzialisti della scena indie primi ’90 Usa, quegli Smashing Pumpkins di Billy Corgan, qui in piena reunion, che con i Nirvana hanno rappresentato l’ultima grande vampata generazionale del rock americano. Insomma, fuochi d’artificio vs. penombre nichiliste.
Domenica gran finale, si fa per dire, con chi? Indovinate un po’ voi…
Però, a quel punto, era meglio che ci fosse solo lui… eh…


di Massimo Bran
:venews
giugno 2007

«Heineken Jammin’ Festival 2007»
Dal 14 al 17 giugno
Parco San Giuliano
Indietro
Share/Save/Bookmark

La tua vacanza inizia da qui

Call Center Prenotazioni Alberghiere

  Tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00 tel. 041 5222264 oppure
199 173309
 

Welcome Desk

5 Welcome Desks nei punti strategici di arrivo in città!