Bill Viola: Ocean without a shore

3-ago-2007
Bill Viola and his presences from the other world

Bill Viola: Ocean without a shoreConsapevole fisicità e intensa emotività si fondono nell’ultimo lavoro che Bill Viola presenta in occasione della 52sima Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia. Ocean without a Shore è il titolo di questo suo nuovo progetto che fino al 24 novembre verrà ospitato nell’affascinante cornice dell’antica Chiesa di San Gallo, vicino Piazza San Marco.


Eteree ed inaspettate immagini di morti appaiono attraverso tre schermi, opportunamente collocati negli spazi architettonici del quattrocentesco edificio, dove i tre altari in pietra si trasformano in ideali porte d’accesso e di collegamento fra due mondi, quello dei vivi e quello dei morti.
Un’interessante e coinvolgente esperienza che, attraverso suoni, immagini e suggestive atmosfere, rende possibile il contatto visivo ed emozionale con un mondo sconosciuto ed invisibile, quello dell’aldilà e di come questo agisca e interagisca nelle nostre vite.
Il tutto grazie ad un’equipe che, oltre a venti tecnici e più di ventiquattro attori, si è avvalsa della collaborazione di Brian Pete, della moglie dell’artista Kira Perov e del direttore della fotografia Harry Dawson.

di Cristina Pulvirenti
:venews
luglio 2007

«Ocean without a Shore»
Fino al 24 novembre
Chiesa di S. Gallo
Info www.oceanwithoutashore.com
Indietro
Share/Save/Bookmark

La tua vacanza inizia da qui

Call Center Prenotazioni Alberghiere

  Tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00 tel. 041 5222264 oppure
199 173309
 

Welcome Desk

5 Welcome Desks nei punti strategici di arrivo in città!