XLV Premio Campiello

8-ago-2007
XLV Premio Campiello in Venice

XLV Premio CampielloSe l’estate è per eccellenza territorio di letture, quale chiusura migliore del Premio Campiello? Fruttero, Agus, Zaccuri, Bugaro,Venezia: a voi la cinquina per il rush finale alla Fenice...

La XLV edizione del Premio Campiello, in attesa della cerimonia finale del primo settembre alla Fenice a Venezia con la conduzione di Bruno Vespa, incontra i lettori attraverso un tour letterario in note località, assai trasversali tra loro, che nel mese di luglio ha toccato Venezia, Ravello, Nuoro, nella casa natale di Grazia Deledda e Porto Cervo, mentre per il mese di agosto prevede Jesolo, Cortina d’Ampezzo ed Asiago.
La scelta di favorire il contatto tra gli scrittori ed il pubblico, eliminando di fatto la staticità tipica dei premi letterari, si è dimostrata un’iniziativa di successo. Scegliere inoltre località con un pubblico di diversa estrazione sociale rende il Campiello un premio ‘democratico’, libero da condizionamenti accademici e di appartenenza.
«La Fondazione Il Campiello - citando Walter Fortuna, Presidente del Comitato di Gestione - ha come obiettivo quello di contribuire alla promozione della cultura e della nostra narrativa. Gli incontri con gli autori rappresentano un indubbio incentivo alla lettura dei romanzi finalisti ed alla lettura in genere».
La giuria dei letterati presieduta da Joaquìn Navarro-Valls e composta da Gianluigi Beccaria, Riccardo Calimani, Philippe Daverio, Domenico De Masi, Maria Latella, Lorenzo Mondo, Salvatore Nigro, Irene Pivetti, Sivio Ramat e Folco Quilici ha scelto la cinquina dei finalisti, lasciando poi il compito alla giuria dei 300 lettori di decretare il vincitore.

I cinque romanzi finalisti: Mal di pietre di Milena Agus, Il labirinto delle passioni perdute di Romolo Bugaro, Donne informate sui fatti di Carlo Fruttero, Mille anni che sto qui di Mariolina Venezia e Il signor figlio di Alessandro Zaccuri rappresentano delle ottime scelte, in cui da parte della Giuria dei Letterati si è guardato alla qualità ed alla freschezza della scrittura, non utilizzando il filtro del “politicamente corretto” per dosare sesso, provenienza geografica, età degli autori.
Già sin dall’uscita nella settimana veneziana al Telecom Future Centre è emersa la voglia di buoni libri nel nostro Paese, un pubblico interessato a conoscere da vicino gli autori ha affollato il refettorio ‘letterario’ dove gli spunti e le curiosità non sono mancate, in un confronto franco e cordiale tra autori e pubblico di lettori, non di semplici spettatori. Il ‘segreto’ del successo del premio letterario degli Industriali del Veneto risiede nella capacità di sapersi evolvere, tenendo conto dei cambiamenti intervenuti nella società italiana in questi anni, inoltre, come afferma il Presidente Riello «il valore dell’autonomia, della trasparenza e dell’indipendenza rappresentano in assoluto il valore più importante per il mondo letterario».
Un caposaldo del Campiello è rappresentato infatti dai criteri di massima trasparenza nella determinazione del voto da parte della Giuria dei Letterati, che esprime in modo palese le proprie preferenze; inoltre viene comunicata la composizione della Giuria Popolare dei Lettori in un libricino distribuito durante la serata finale con i nomi dei 300 giurati, che cambiano ogni anno.
La presenza dei finalisti in occasione del Festival di Ravello o l’aver voluto ricordare in modo ufficiale gli 80 anni dal conferimento del premio Nobel per la letteratura a Grazia Deledda con la significativa presenza degli autori nella sua casa natale di Nuoro, testimonia ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, che un premio letterario non è solo occasione di lavoro per sarti e parrucchieri, ma è un volano di cultura che non si esaurisce in una serata, per quanto all’insegna del glamour.
Il Campiello è un esempio tangibile di come possano convivere in armonia lustrini e congiuntivi.


di Fabio Marzari 
:venews agosto 2007

«XLV Premio Campiello»
1 settembre
Gran Teatro La Fenice
Info tel. 041-2517511
www.premiocampiello.org
Indietro
Share/Save/Bookmark

La tua vacanza inizia da qui

Call Center Prenotazioni Alberghiere

  Tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00 tel. 041 5222264 oppure
199 173309
 

Welcome Desk

5 Welcome Desks nei punti strategici di arrivo in città!