Aspettando la Biennale Architettura

Feb-29-2008
Aspettando la Biennale Architetturadi :venews
 
Sarà Out There. Architecture Beyond Building il titolo della prossima - siamo a quota 11 - Biennale Architettura. Al via dunque la seconda stagione-Biennale di Paolo Baratta che nel primo CDA ufficiale ha confermato i direttori di cinema, danza e teatro, nominando Aaron Betsky come direttore della 11. Mostra Internazionale di Architettura, che sarà inaugurata al pubblico domenica 14 settembre e sarà aperta fino a domenica 23 novembre 2008 (vernici 11, 12 e 13 settembre).

Aaron Betsky, già direttore per sei anni del Netherlands Architecture Institute (NAI) di Rotterdam, uno dei più importanti musei e centri di architettura del mondo, e dallo scorso anno direttore del Cincinnati Art Museum, già per tre volte è stato curatore del Padiglione dei Paesi Bassi nelle ultime Biennali di Architettura e Leone d’Oro per la migliore partecipazione nazionale nell’edizione del 2002.

La prossima mostra presenterà installazioni appositamente realizzate, manifesti d’intento e scenari di un “pensare/essere architettura” che va oltre il costruire.
«Sempre più spesso - nella visione di Betsky - gli edifici del nostro tempo, nonostante i proclami e gli sforzi, non riescono a farci sentire a nostro agio nelle mutevoli necessità della contemporaneità.
Dobbiamo essere disposti a usare ogni forma, immagine e ‘tattica’ che ci aiuti a inquadrare, capire e organizzare un mondo che è in costante mutamento.
La sostanza che alimenta questa trasformazione dobbiamo assorbirla dall'arte, dall'architettura del paesaggio, dall’interior design, dai media emergenti e dalla letteratura.
Non dobbiamo lasciare che gli edifici soli protagonisti diventino la tomba dell'architettura, ma impegnarci per realizzare un'architettura che sentiamo nostra, che ci aiuti a capire e a rappresentare il mondo in cui viviamo».

Aspettando quindi lo svilupparsi di questa nuova Biennale, di mese in mese annoteremo eventi, mostre e convegni per arrivare ‘informati’ alla meta.

Apriamo il 2008 con gli auguri per gli ottanta anni della gloriosa rivista di architettura, arte e design «Domus», fondata nel 1928 da Giò Ponti (architetto artefice del grattacielo Pirelli) e che negli anni ha annoverato tra i direttori Mario Bellini, François Burkhardt, Cesare Maria Casati, Vittorio Magnago Lampugnani, Alessando Mendini, Deyan Sudjic, Stefano Boeri e ora Flavio Albanese.

Da non perdere la Biennale Internazionale di Architettura Barbara Cappochin, in corso a Padova (Piazza Cavour e Palazzo della Ragione, fino al 17 febbraio), che promuove la qualità dell'architettura in dialogo con le istituzioni, le scuole e i cittadini attraverso iniziative e progetti culturali.

A Vicenza riprendono le rassegne sui protagonisti dell'architettura contemporanea: Gonçalo Byrne. Architetture (Chiesa di S. Silvestro, fino al 9 marzo) presenta il percorso culturale e professionale degli ultimi 10 anni del noto architetto di Lisbona.

Fino al 2 marzo a Trieste (presso il Salone degli Incanti dell'ex Pescheria) omaggio al grande architetto recentemente scomparso: Vorrei sapere perché. Una mostra su Ettore Sottsass vuole affrontare la lettura della produzione artistica ed intellettuale del maestro in maniera assolutamente nuova, esplorando la sua produzione in una maniera più diretta e profonda.

di M.M. | :venews
febbraio 2007 

 

Back
Share/Save/Bookmark

Your vacation starts here

Call Center

+39 041 5222264
Everyday from 8. a.m. to 11 p.m.
 
Call now!

Welcome Desk

5 Welcome Desks in the strategic points of arrival in Venice!
 

Where we are