Ritorna Original Sound al Giorgione

29-feb-2008
Welcome back, Original Sound!
di Valentina Pagliai | :venews

Ritorna Original Sound al Giorgione Il 2008 inizia con una lieta novella, ovvero il ripristino della rassegna «Original Sound», lo storico appuntamento del martedì al cinema Giorgione.

Sospeso a fine 2007 a causa della difficoltà nostrane a permettere ai cinefili di godersi i capolavori del cinema mondiale in lingua originale, la rassegna è ripresa già nel mese di gennaio, con una programmazione che si estenderà fino a marzo.
Tra le cause della sospensione, la difficoltà di reperire le pellicole in lingua originale sottotitolate, in un paese dove il barbaro uso del doppiaggio a tutti i costi rende quasi introvabili i sottotitoli, l’alto costo del noleggio e la difficoltà da parte degli spettatori - sebbene si dicano interessatissimi - a seguire i film in lingua originale, che ne causa una lenta ma inesorabile scomparsa.
Tuttavia gli organizzatori, rinfrancati dall’enorme numero di e-mail ricevute, si sono persuasi che sì, insomma, uno sforzo in questa direzione andava fatto.

E così se a gennaio il pubblico amante dell’original sound ha potuto vedere capolavori come il pluripremiato film tedesco Le vite degli altri, o il francese La vie en rose o addirittura Othello di Orson Welles, siamo certi che la proiezione di febbraio e di marzo non sarà da meno.

Ad inaugurare il mese bisestile sarà infatti il 4 febbraio il Leone d’Oro della Mostra del Cinema di Venezia del 2005 I segreti di Brokeback Mountain di Ang Lee, un film che ha fatto discutere, non tanto per il tema omossessuale, quanto per la diversa accoglienza che il film ha avuto proprio da parte della comunità omosessuale.
Due cow-boy, interpretati dai bravissimi Jake Gillenhaal e Heath Ledger, costretti a dividere una tenda in cima ad una montagna, scopriranno di amarsi e, a scanso di tutti gli impedimenti del caso, faranno di tutto per coronare il loro sentimento.

L’11 febbraio sarà la volta di A history of violence di David Cronenberg, con l’ottimo Viggo Mortensen e Maria Bello, tratto dall’omonimo fumetto di John Wagner.
Storia di ordinaria normalità che cela episodi di inaudita violenza, come nella migliore tradizione cronenberghiana.

Il 18 febbraio toccherà a un vero e proprio cult, classe 2003, entrato ormai di prepotenza nell’anima di tutti i cinefili. Stiamo parlando di 21 grammi di Alejandro Gonzalez Inarritu, con un Benicio Del Toro e uno Sean Penn in stato di grazia, in un dramma psicologico che corre sulla narrazione di tre vite parallele.
La programmazione del mese di febbraio si concluderà il 25 con Io e Annie, capolavoro di Woody Allen del 1977, in cui Alvy Singer - alter ego del regista - racconta la sua storia con l’affascinante e intelligente Annie Hall, dal primo incontro all’inesorabile e dolorosa fine.
Come perdersi la voce sarcastica e un po’ nevrotica dell’uomo che incarna la cultura di Manhattan?

Marzo inizierà con un altro cult movie sempre a firma di David Cronenberg, ovvero Crash (1996), dove il regista indaga fino a che punto l’uomo e la macchina possano fondersi.

Seguirà, il 10 marzo, il commoventissimo Million Dollar Baby di Clint Eastwood (2005), con Hillary Swank nei panni di una pugile dal cuore d’oro.

Breakfast on Pluto di Neil Jordan (2005), film sulla difficile (auto)accettazione dell’omosessualità, verrà trasmesso il 17 marzo, mentre la rassegna - per accedere alla quale sarà sufficiente sottoscrivere la tessera CinemaPiù - si concluderà il 31 marzo col capolavoro di Luis Bunuel Bella di giorno.

di Valentina Pagliai | :venews

«Original Sound»
Cinema Giorgione
Info tel. 041-5241320 

 

Indietro
Share/Save/Bookmark

La tua vacanza inizia da qui

Call Center Prenotazioni Alberghiere

  Tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00 tel. 041 5222264 oppure
199 173309
 

Welcome Desk

5 Welcome Desks nei punti strategici di arrivo in città!