La laguna di Cavallino Treporti: un paesaggio in continua evoluzione morfologica

La morfologia del territorio lagunare del litorale di Cavallino Treporti non corrisponde a quella di qualche secolo fa. Infatti, nel corso dei secoli, la sedimentazione di detriti e di materiale sabbioso trasportati dai fiumi, unita all’azione erosiva dell’alta marea lungo i lidi, hanno progressivamente modificato la configurazione di questo territorio.

Alcune isole sono state sommerse.
Canali e fiumi sono stati interrati, come il Caligo, un famoso ramo del Piave che sfociava nel mare dal porto di Lio Maggiore.
La bocca di porto di Lio Maggiore, che nel XVI secolo sboccava all’altezza di Ca’ Ballarin, è stata deviata nel corso degli anni da scavi e lavori nell’attuale canale di S. Felice, dove un secolo e mezzo fa c’era ancora mare aperto.
La stessa zona costiera, che un tempo si estendeva dalla foce del Piave all’antica zona del Cavallino, iniziò a protendersi verso il Lido di Venezia, assottigliandosi e chiudendo lentamente la bocca di porto di Lio Maggiore, fino a formare l’attuale litorale di Cavallino Treporti, che oggi si estende dal porto di Jesolo a Punta Sabbioni.
A ridosso di questa nuova lingua di terra si formò nel tempo un canale naturale, l’attuale canale Pordelìo, che usciva a fianco delle isole treportine tra velme, barene e zone paludose, come a Ca’ di Valle.

Oggi la laguna del litorale di Cavallino Treporti, che dall’abitato di Treporti consente di raggiungere gli antichi borghi rurali lagunari di Le Mesole, Lio Piccolo e Saccagnana, fa parte del territorio del parco della laguna nord di Venezia, che si estende fino alle valli più settentrionali, delimitate a Nord dal fiume Sile e comprende a sud-ovest le più grandi isole abitate della laguna veneziana: Sant’Erasmo, Burano e Torcello.

Il territorio lagunare è un ecosistema naturale delicato, un intrico incontaminato di isole, ghebi, velme, barene, un’alternarsi di canali e valli da pesca dove si possono osservare diverse specie di uccelli stanziali e migratori tra cui anatre, gabbiani, sterne, fraticelli, cavalieri d'Italia, garzette, aironi, cormorani e dove si allevano anguille, spigole, orate, branzini e cefali che possono esser degustati in uno dei numerosi ristoranti tipici.

 

Back

Photo gallery

Share/Save/Bookmark

Your vacation starts here

Call Center

+39 041 5222264
Everyday from 8. a.m. to 11 p.m.
 
Call now!

Welcome Desk

5 Welcome Desks in the strategic points of arrival in Venice!
 

Where we are