Sfumata ancora una volta la vincita del titolo di “Re del Remo” - Regata Storica

di Maria Giulia Palazzo | Redazione VeneziaSi

Sfumata ancora una volta la vincita del titolo di “Re del Remo” - Regata StoricaSotto un bellissimo sole settembrino agitato da un leggero vento di bora si è svolta una della manifestazioni più importanti di Venezia: la Regata Storica. Un evento molto atteso soprattutto perché quest’anno c’era in palio l’ambito titolo di “Re del Remo” assegnato alla coppia di campioni che per cinque anni consecutivi riesce a vincere la regata dei gondolini.

Come successe anni fa ai cugini Vignotto, la coppia D’Este-Redolfi Tezzat era riuscita a vincere per 4 anni consecutivi e questo sarebbe stato l’anno fatidico, ma c’è stato il colpo di scena: la caduta dal loro gondolino celeste.
Purtroppo, per cause ancora da accertare, prima Tezzat e poi D’Este son caduti in acqua all’altezza dell’imbarcadero di Vallaresso. Un evento mai avvenuto nel corso delle tante edizioni della regata, un vero colpo di sfortuna per questi grandi campioni che quest’anno avrebbero dovuto vedersela con gli sfidanti di sempre, i Vignotto, tornati a vogare insieme dopo un periodo di distacco.
Inizialmente si è pensato ad uno scontro col gondolino verde della coppia Bertoldini-Vianello, poi si è parlato di un difetto della pedana su cui poggiava Tezzat e che avrebbe ceduto anche a causa della posizione molto esterna in cui voga Tezzat per riequilibrare in barca il peso di D’Este, infine di una scorrettezza dei Vignotto che avrebbero cercato di chiudere il gondolino celeste. Fatto sta che  è mancata la sfida, sono mancati quei bei momenti di competizione tra le due grandi coppie di campioni.

Quest’anno è stato anche l’anno delle polemiche, a quanto pare fondate, sull’affidamento della diretta a giornalisti romani. I cronisti erano stati affiancati da esperti, il giornalista Alberto Vitucci e lo storico Riccardo Calimani, ma nonostante questo non sono mancati gli strafalcioni, da Caterina Corsaro invece che Cornaro, a Fondàco invece che Fòndaco. Ulteriore causa di polemica è stata la scelta della regia di non seguire da vicino il naufragio della coppia D’Este-Tezzat, ma di trasmettere un’intervista con il sindaco Cacciari sullo spopolamento della città, cosa che ha fatto infuriare gli spettatori, privati delle immagini del rovesciamento di una delle imbarcazioni favorite.

Nonostante questi eventi spiacevoli, la giornata si è comunque svolta tranquillamente, l’evento è stato come sempre accolto molto calorosamente dal pubblico, formato sia da veneziani che da turisti che già qualche ora prima dell’inizio della manifestazione avevano occupato le rive de Canal Grande per osservare da vicino il passaggio delle imbarcazioni. Alle 15.15 è iniziato il corteo, una sfilata spettacolare di bissone, peate, gondoloni con la Serenissima in testa al serpentone di barche lungo la strada più bella del mondo.
In seguito, con un leggero ritardo, intorno alle 17, sono iniziate le prime gare: prima i giovanissimi sui pupparini, poi le donne su mascarete seguite dalla regata delle caorline e dal palio remiero delle università per poi finire con i campioni sui gondolini. I primi gareggianti hanno dovuto fronteggiare la corrente contraria dovuta alla  fase di marea calante. Con cadenza giornaliera, per la precisione ogni 6 ore, i movimenti dell’acqua nel  bacino lagunare riempiono e svuotano la laguna: si parla di marea crescente quando le acque del mare entrano in laguna e mare calante quando le acque della laguna vengono risucchiate verso il mare ripulendo e ossigenando l’ecosistema. In questo ultimo caso la corrente  dal Canal Grande spinge verso la bocca di porto del Lido, quindi in direzione contraria rispetto al percorso di gara.

Classifica
Regata dei gondolini
1 posto: Rudi e Igor Vignotto (36' 43" e 5).
2 posto: Andrea Bertoldini e Martino Vianello (36', 56" e 1)
3 posto: Guglielmo Marzi e Gaetano Bregantin (37' 00" e 2).

Regata delle donne su mascarete
1 posto: Luisella Schiavon e Giorgia Ragazzi (37 minuiti, 41 secondi e 9).
2 posto: Rogliani e Debora Scarpa (37 minuti, 58 secondi e 4)
3 posto: Rossana Scarpa e Romina Catanzaro (38', 49"i e 7).

Regata dei giovani su pupparini
1 posto: Alvise D'Este e Denis Zanella (23', 39" secondi e 1)
2 posto: Nicola Ballarin e Andrea Rosada (23', 46" e 1)
3 posto: Tobia Pagan e Alvise Gavagnin (23', 51").

Regata delle caorline
1 posto: caorlina Rossa di Pellestrina 37', 37" e 6;
2 posto: caorlina  Viola del Giudecca (37', 42" e 3)
3 posto: caorlina Celeste di Castello Due (37', 44" e 1).

Il Palio remiero delle Università è stato vinto da Ca’ Foscari.
 

Back

Photo gallery

Share/Save/Bookmark

Your vacation starts here

Call Center

+39 041 5222264
Everyday from 8. a.m. to 11 p.m.
 
Call now!

Welcome Desk

5 Welcome Desks in the strategic points of arrival in Venice!
 

Where we are