I giardini di palazzo

I giardini di palazzoIn che altro posto è possibile trovare ombra così densa e fresca, dei fiori così profumati? Dove altro puoi ascoltare i canti di innumerevoli uccelli, che con la loro musica petrarchesca ristorano l'anima e addormentano i tuoi stanchi sensi?" Anton Francesco Doni.

 

Ca' Zenobio: nelle vicinanze della chiesa dei Carmini c'è un palazzo in stile barocco veneziano appartenuto alla Zenobio sul cui retro si nasconde un ampio giardino. Oggi il complesso appartiene alla Congregazione Armena Mechitarista ed è visitabile solo in occasione di manifestazioni culturali e ricevimenti. Una cancellata in ferro segnala l'inizio del giardino, che nel Settecento ospitava un simmetrico ed elaborato parterre. Nell'Ottocento venne trasformato in un giardino romantico, con vialetti, ponti, collinette
Indirizzo: Dorsoduro – Fondamenta del Soccorso 2596

Ca' Tron: alla fine di Calle Tron, a San Stae, un cancello in ferro battuto sovrastato da un mascherone segnala l'ingresso secondario di Ca' Tron che si immette direttamente sul giardino, oggi proprietà dello IUAV, l'Istituto Universitario di Architettura di Venezia. Sebbene abbia subito numerosi cambiamenti con l'obiettivo di dargli un aspetto più romantico, il giardino conserva ancora le caratteristiche del tipico giardino veneziano: corte pavimentata con vera da pozzo gotica, giardino rialzato. Tra le specie presenti ricordiamo: la vite canadese, la quercia, i pittospori, gli allori e le palme. E' visitabile negli orari di apertura dell'istituto universitario.
Indirizzo: S.Croce – San Stae 1957

Ca' Rezzonico: il giardino di Ca' Rezzonico, che dal 1936 ospita il Museo del Settecento Veneziano, è una ricostruzione di un giardino di palazzo veneziano realizzata durante l'ultimo restauro nel 2002. Non avendo trovato traccia del impianto originario si è optato per un parterre con aiuole di bosso con pergola ricoperta da glicine e vera da pozzo.
E' aperto negli stessi orari del museo.
Indirizzo: Dorsoduro – San Barnaba 3136

Contarini dal Zaffo: affacciato sulla laguna nord, nelle vicinanze di Sacca della Misericordia, questo giardino è uno dei più famosi della Venezia rinascimentale, frequentato da artisti e letterati che solevano riunirsi al Casin dei Spiriti, una palazzina del complesso che fu oggetto di paurose leggende.
Nel Settecento era caratterizzato da un grazioso parterre, dagli orti che davano sulla laguna e da statue e fontane, probabile sfondo di rappresentazioni teatrali. Nell'Ottocento fu completamente stravolto per accogliere dei capannoni di legname, ma il suo fascino fu recuperato verso fine secolo tanto da colpire Gabriele D'Annunzio che gli dedicò alcune pagine. Dagli anni '70 il complesso è stato diviso tra due istituzioni religiose: la Piccola Casa della Provvidenza Cottolengo e la Casa Cardinal Piazza con il conseguente smembramento dello stesso giardino.
Indirizzo: Cannaregio – Fondamenta Gasparo Contarini

Ca' Morosini del Giardin: curato dalle Suore Dominicane, questo giardino, sebbene non rispecchi la sistemazione originaria, mantiene le caratteristiche tipicamente veneziane con il giardino che si mescola con l'orto tra fiori e alberi da frutto. E' attraversato da due pergole su cui crescono rosa, passiflora e vite americana. Ma le vegetazione presente al suo interno è varia: calicanti, ortensie, rose, iris, petunie, bocche di leone, mimose, dalie, palme, albicocchi, cachi, fichi, melograni, ulivi e cipressi.
Indirizzo: Cannaregio 4629/B – Calle Valmarana


Back
Share/Save/Bookmark

Your vacation starts here

Call Center

+39 041 5222264
Everyday from 8. a.m. to 11 p.m.
 
Call now!

Welcome Desk

5 Welcome Desks in the strategic points of arrival in Venice!
 

Where we are