• lunedì
  • martedì
  • mercoledì
  • giovedì
  • venerdì
  • sabato
  • domenica
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Cerca eventi





  • Arte
  • Musica
  • Teatro e danza
  • Feste tradizionali
  • Eventi speciali

Festival Le Salon Romantique

Centre de musique romantique française

Festival Le Salon RomantiqueSi svolgerà dal 17 al 27 febbraio 2010, presso il Palazzetto Bru Zane di Venezia, Le salon romantique, secondo dei tre festival organizzati dal Palazzetto Bru Zane - Centre de musique romantique française per la stagione italiana 2009-2010.
Articolata in sei appuntamenti, la rassegna persegue un duplice obiettivo: diffondere il repertorio francese d’epoca romantica sostenendo al contempo giovani interpreti dalla promettente carriera.

Il concerto d’apertura avrà luogo mercoledì 17 - Frédéric Rubay  - pianista belga e già chef de chant al Centro di Formazione dell’Opéra National de Paris - accompagnerà i soprani Kareen Durand e Katia Vellétaz, voci molto apprezzate nel panorama musicale colto. Il trio darà lustro alle arie e ai duetti di Lecocq, Messager, Chabrier, Isouard, Varney, Donizetti e Offenbach, autori la cui musica risentì favorevolmente della sensibilità parigina ottocentesca.

Venerdì 19 sarà il turno del Quatuor Cambini. Dopo anni di militanza in ensemble e orchestre di chiara fama (Les Talens Lyriques, Le Cercle de l’Harmonie, l’Orchestre des Champs-Elysées, l’Ensemble Baroque de Limoges) e numerosi concerti in qualità di solisti, Julien Chauvin (violino), Karine Crocquenoy (violino), Cécile Brossard (viola) e Atsushi Sakai (violoncello) fondano nel 2006 il Quatuor Cambini. La formazione, che prende nome dal violinista e compositore italo-francese vissuto a cavallo tra il XVIII e il XIX secolo, interpreterà partiture di David (Quartetto n. 1 in fa minore), Jadin (Quartetto in si bemolle maggiore op. 1 n. 1), e Cambini (Quartetto in sol minore Libro 18, n. 2 ).

Stéphane Jamin
(pianoforte) e Isabelle Druet (mezzosoprano) si esibiranno invece domenica 21. Amanti del repertorio operistico e già noti alla critica per le raffinate capacità  interpretative ed una sorprendente padronanza tecnica, affronteranno insieme pagine di Berton, Beauplan, Rossini, Gounod, Saint-Saëns e Bizet.

Martedi 23 avrà luogo il quarto concerto della rassegna; protagonisti Mélanie Clapiès (violino) e Patrick Hemmerlé (pianoforte), due giovani musicisti che guideranno il pubblico nel mondo cameristico di Fauré (Sonata per violino e pianoforte n. 1 op. 13), Roussel (Sonata per violino e pianoforte n. 2 op. 28) e Chabrier (Pièces pittoresques e Bourrée fantasque).

Giovedì 25 toccherà a Romain Descharmes intonare alcune tra le pagine più suggestive del repertorio pianistico romantico. L’interprete francese, reduce da una fortunata tournée in Giappone, ha già conquistato larghi consensi; cifra caratteristica la sorprendente elasticità con cui spazia dalle atmosfere pianistiche (Primo Premio al Concorso Pianistico Internazionale di Dublino) ad altre orchestrali (vanta collaborazioni con formazioni americane - Midland Symphony Orchestra - cinesi - Shanghai Philarmonic Orchestra – irlandesi - Orchestra Sinfonica Nazionale d'Irlanda - e ancora giapponesi, italiane e inglesi). Descharmes eseguirà opere di Debussy (Études), Fauré (Barcarolle n. 1 in la minore op. 26), Chabrier (Pièces pittoresques) e Dubois (Sonata per pianoforte).

Il concerto di chiusura, che si terrà sabato 27, ospiterà infine il trio formato da Stéphanie-Marie Degand (violino) Raphaël Chrétien (violoncello) e Olivier Peyrebrune (pianoforte). Rigore esecutivo, sensibilità timbrica e padronanza tecnica sono i chiari elementi distintivi di una formazione giovane che vanta partecipazioni in festival internazionali e notevoli riconoscimenti da parte della critica. Ascolteremo il Trio per violino, violoncello e pianoforte di Ernest Chausson e il Trio per violino, violoncello e piano n. 3 op. 26 di Édouard Lalo.

Accostando alle partiture di compositori noti altre meno conosciute ma di altrettanto interesse, il festival racconterà dunque quel gusto intimo e a tratti incalzante proprio degli ambienti romantici transalpini. Con l’intento di creare poi un circuito atto a far emergere giovani musicisti talentuosi, oltre ai suddetti concerti, il programma completo prevede anche repliche in altre prestigiose sedi internazionali (l’Oriental Art Center di Shanghai, la Reggia di Versailles, l’Opéra Comique di Parigi).

PROGRAMMA

MERCOLEDÌ 17 FEBBRAIO 2010 0RE 20.30
In collaborazione con En Terre romantique (Biennale de musique romantique – Moselle)

Kareen Durand soprano
Katia Vellétaz soprano
Frédéric Rubay pianoforte
Arie e duetti da opéras-comiques e operette di:
Charles Lecocq, André Messager, Emmanuel Chabrier,
Nicolas Isouard, Louis Varney, Gaetano Donizetti e Jacques Offenbach


VENERDÌ 19 FEBBRAIO 2010 0RE 20.30
In collaborazione con il Centre de Musique Baroque de Versailles e l’Opéra Théâtre de Besançon

Quatuor Cambini
Julien Chauvin violino
Karine Crocquenoy violino
Cécile Brossard viola
Atsushi Sakai violoncello
Félicien David: Quartetto n. 1 in fa minore
Hyacinthe Jadin: Quartetto in si bemolle maggiore (op. 1 n. 1)
Giuseppe Maria Cambini: Quartetto in sol minore (Libro 18, n. 2)


DOMENICA 21 FEBBRAIO 2010 0RE 20.30 
In collaborazione con l’Opéra Comique e Les Musicales de Normandie

Isabelle Druet mezzosoprano
Stéphane Jamin pianoforte
Romanze e melodie di
Henri Montan Berton, Amédée de Beauplan, Gioachino Rossini,
Charles Gounod, Camille Saint-Saëns, George Bizet 


MARTEDÌ 23 FEBBRAIO 2010  0RE 20.30


Mélanie Clapiès violino
Patrick Hemmerlé pianoforte
Gabriel Fauré: Sonata per violino e pianoforte n. 1 (op. 13)
Albert Roussel: Sonata per violino e pianoforte n. 2 (op. 28)
Emmanuel Chabrier: Pièces pittoresques – Bourrée fantasque


GIOVEDÌ 25 FEBBRAIO 2010 0RE 20.30
In collaborazione con En Terre romantique (Biennale de musique romantique, Moselle), Festival international de Besançon Franche-Comté, Festival Piano aux Jacobins en Chine

Romain Descharmes pianoforte
Claude Debussy: Études
Gabriel Fauré: Barcarolle n. 1 in la minore (op. 26)
Emmanuel Chabrier: Pièces pittoresques
Théodore Dubois: Sonata per pianoforte


SABATO 27 FEBBRAIO 2010 0RE 20.30

Stéphanie-Marie Degand violino
Raphaël Chrétien violoncello
Olivier Peyrebrune pianoforte
Ernest Chausson: Trio per violino, violoncello e pianoforte
Édouard Lalo: Trio per violino, violoncello e piano n. 3 (op. 26)

Indietro
Quando: Da 17-feb-2010 A 27-feb-2010
Dove: Palazzetto Bru-Zane

Ingresso: intero: 25 euro
ridotto: 15 euro


Contatti: Palazzetto Bru-Zane
San Polo 2368 - 30125


Email: contact@bru-zane.com
Web: www.bru-zane.com
Orario/Apertura: 20.30

Indietro
Share/Save/Bookmark

La tua vacanza inizia da qui

Call Center Prenotazioni Alberghiere

  Tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00 tel. 041 5222264 oppure
199 173309
 

Welcome Desk

5 Welcome Desks nei punti strategici di arrivo in città!