Palazzo Grassi

Palazzo GrassiUbicato in Campo San Samuele a Venezia, Palazzo Grassi è una delle residenze storiche più famose di Venezia, la cui costruzione iniziò nel 1745 e terminò presumibilmente nel 1772.


Non ci sono documenti comprovanti la paternità dell’edificio; la letteratura storica tuttavia attribuisce il progetto di Palazzo Grassi a Giorgio Massari, l’architetto che negli stessi anni lavorava al completamento e ampliamento di Ca’ Rezzonico situata sulla riva opposta del Canal Grande e che aveva in precedenza costruito la chiesa dei Gesuati alle Zattere e la chiesa della Pietà in riva degli Schiavoni.

E' uno degli ultimi palazzi costruiti a Venezia prima della caduta della Repubblica nel 1797. Di impronta neoclassica, si sviluppa attorno ad un ampio cortile a colonnato, ordinato lungo due assi: il primo, più lungo, conduce dall'ingresso sul canale allo scalone d'onore, decorato con affreschi di Michelangelo Morlaiter e Francesco Zanchi, il secondo, perpendicolare, con accessi su Campo San Samuele e sulla adiacente calle Remo Grassi.

Venduto dai Grassi nel 1840, conobbe numerosi proprietari - un artista lirico, un pittore, industriali quali Giovanni Stucky e Vittorio Cini - che, di volta in volta, lo hanno ristrutturato e decorato in base alle loro esigenze e secondo il gusto loro o delle rispettive epoche.
Dopo il 1949 ha ospitato il Centro internazionale delle Arti e del Costume. In quegli anni il cortile è stato coperto con una struttura in vetro e trasformato in atrio.

Nel 1978, per intervento di un gruppo industriale, il palazzo viene destinato alle esposizioni artistiche. Fiat lo rileva nel 1983. Giovanni Agnelli affida l'adeguamento di Palazzo Grassi alla sua nuova funzione all'architetto milanese Gae Aulenti - che in quel momento aveva ottenuto l'incarico per la sistemazione del musée d'Orsay a Parigi - in collaborazione con l'architetto veneziano Antonio Foscari. Con l'installazione delle indispensabili attrezzature moderne, i progettisti lasceranno un segno molto deciso della loro riscrittura. I lavori durarono quattordici mesi.
Palazzo Grassi ha presentato fino al 2005 grandi mostre, il cui successo è stato nel corso degli anni un segno distintivo delle stagioni veneziane.
Dopo il lungo periodo di chiusura lo spazio espositivo di Palazzo Grassi, acquistato dal critico e collezionista d'arte francese François Pinault, ha riaperto le porte al pubblico dopo il restyling minimalista dell'architetto Tadao Ando, con la mostra: «“Where Are We Going?” Opere scelte dalla Collezione François Pinault».


Gli interventi di Tadao Ando

E' stato naturale per François Pinault incaricare Tadao Ando, al quale aveva affidato il proprio progetto per un museo sull' île Seguin, di procedere ad un nuovo allestimento di Palazzo Grassi.
Deciso a creare la neutralità necessaria per apprezzare eventi espositivi, intenzionato a rispettare l'architettura del Palazzo e i sedimenti della sua antica storia, preoccupato di perseguire il principio di reversibilità in un monumento vincolato dalla tutela, Tadao Ando ha dunque impiegato una scrittura sobria, minimale, autonoma, che gioca con il passato senza comprometterlo.
In questo modo egli introduce con il Palazzo, un dialogo sottile, cortese, creandovi le migliori condizioni espositive.
Le strutture per l'impianto di illuminazione sono svincolate dalle originarie strutture murarie del palazzo.
I dispositivi di sicurezza e i corpi illuminanti sono alloggiati in travi metalliche cave, disposte in aperto e dichiarato contrasto con i soffitti.
L'insieme degli interventi e la gamma dei colori, ambedue assai discreti, esaltano l'architettura del palazzo e i suoi elementi decorativi producendo al contempo una atmosfera serena, necessaria alla contemplazione delle opere esposte.
In piena sintonia con il Palazzo Tadao Ando ha saputo ritrovare la mutevole sensualità della materia veneziana, utilizzando marmorino e stucco veneziano messo in opera da eccellenti artigiani.

 

Informazioni

Indirizzo: San Marco Campo San Samuele 3231- 30124 Venezia
Telefono: 041 5231680
Fax: 041 528 62 18
Orari: dalle ore 10.00 alle 19.00 (la biglietteria chiude alle 18.00). chiuso il martedì e nei giorni 24, 25, 31 dicembre
Ingresso: intero: 15 euro con audioguida/ 10 euro biglietto semplice; ridotto 1 (gruppi di adulti da 15 a 25 persone residenti nel comune di Venezia): 12 euro con audioguida / 8 euro biglietto semplice; ridotto 2 (gruppi scolastici, giovani dai 7 ai 18 anni, studenti di meno di 26 anni): 10 euro con audioguida / 6 euro biglietto semplice
E-mail
: ufficiostampa@palazzograssi.it
Sito web: www.palazzograssi.it
Linee Actv: 1/2  fermata San Samuele o Sant'Angelo

Servizi
Il Bookshop di Palazzo Grassi è affidato a Electa
Il Palazzo Grassi Café è gestito da Irina Freguia del Vecio Fritolin (www.veciofritolin.it)
Il servizio bar è aperto dalle 10 alle 19
Il pranzo è servito dalle 12 alle 15


Prenotazioni e prevendite biglietti:

www.vivaticket.it
dall'Italia: 899.666.805 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 e sabato dalle 8 alle 13
dall'estero: +39 0445230313

Indietro
Share/Save/Bookmark

La tua vacanza inizia da qui

Call Center Prenotazioni Alberghiere

  Tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00 tel. 041 5222264 oppure
199 173309
 

Welcome Desk

5 Welcome Desks nei punti strategici di arrivo in città!