XI bbcc Expo

19-nov-2007
di Fabio Marzari | :venews

XI bbcc ExpoTurismo, workshop, convegni e festival, sotto l’egida di un’unica mission: valorizzare i Beni Culturali. Parola d’ordine? Identità oltre ogni confine.
Tra pubblico e privato, tra micro e macro, Viaggiandum… Est!

E sono undici! Dopo l’edizione del decennale torna a Venezia dal 29 novembre al primo dicembre il Salone dei Beni e delle Attività Culturali.

Premesso che in un Paese come il nostro tale rassegna meriterebbe lo spazio della nuova fiera di Milano Rho, si registra con piacere la forza di un evento che è divenuto nel corso del tempo un appuntamento fisso, malgrado la sempre scarsa attenzione che la politica, nei fatti, riserva al tema dei beni culturali.

Numerosi Enti locali, Istituzioni e Fondazioni nel corso del primo decennio di vita del Salone hanno presentato al pubblico lo stato di salute del mondo culturale italiano, condividendo progetti, esperienze, percorsi di comunicazione e valorizzazione del patrimonio artistico.

Molte sono state anche le aziende ed i privati che con sistemi e prodotti sempre più all’avanguardia hanno offerto al pubblico strumenti ed applicazioni per una gestione e fruizione del bene culturale in linea con le trasformazioni socio-economiche di questi ultimi tempi.

Nel corso degli anni è andata crescendo la consapevolezza del bene culturale come risorsa economica primaria e motore di sviluppo di aree non industrializzate, il Salone dei Beni e delle Attività Culturali ha segnato la prima tappa del percorso di incontro tra offerta dei beni e domanda di fruizione degli stessi da parte di un pubblico sempre più numeroso e attento.

L’undicesimo bbcc EXPO, diretto da Maurizio Cecconi e organizzato da Veneziafiere in collaborazione con Villaggio Globale International e con il sostegno della Provincia di Venezia, conferma la supremazia nel settore, avendo saputo nel corso degli anni diventare e rimanere la vetrina più autorevole del panorama, fornendo un quadro completo ed aggiornato dello stato di salute del mondo culturale italiano con un apertura sempre più attenta verso l’Europa, alla luce di quanto offerto da pubblico e privato per gestire, valorizzare e comunicare il patrimonio artistico.

Ecco allora che l’undicesima edizione apre le porte ai musei europei alla ricerca di un confronto diretto di esperienze e di pratiche che verranno affrontate durante il convegno Accordi, progetti e competizioni. I Musei europei.

Cuore pulsante del Salone, da tre anni, è Restaura, Salone del Restauro dei Beni Culturali, vetrina d’eccellenza per le aziende più qualificate del settore, italiane e non, che trovano in Venezia, città simbolo della tecnologia applicata alla conservazione del patrimonio storico-artistico, il luogo ideale per far conoscere e promuovere le loro attività.

Il Ministero dei Beni Culturali ha raddoppiato lo spazio espositivo a dimostrazione dell’importanza ed autorevolezza raggiunta in pochi anni da Restaura, oltre alla confermata collaborazione con il distretto Veneto dei Beni Culturali.

I giorni del bbcc EXPO sono ricchi di iniziative: operatori e tecnici si confrontano su metodologie e ricerche, intellettuali e studiosi raccontano luoghi ed esperienze, organizzatori di eventi analizzano risultati e tendenze, politici discutono di finanziamenti e piani di sviluppo, istituzioni e aziende propongono progetti didattici e formativi.

Non poteva essere tralasciata la comunicazione, a tal proposito è confermata l’iniziativa del Premio Venezia alla Comunicazione, giunto alla sua decima edizione, volto a segnalare le migliori azioni finalizzate alla conoscenza e diffusione del bene culturale e delle attività ad esse connesse.

Inoltre uno spazio importante è dato dal turismo culturale, che con Viaggiandum Est, si è conquistato uno spazio rilevante all’interno del Salone.

La fruizione del bene culturale parte da una consapevole programmazione turistica, in grado di valorizzare luoghi dall’elevato contenuto artistico, Venezia ne è un esempio, in gran parte irrisolto, ma dalla dialettica del confronto non possono che scaturire delle idee… per guardare avanti, imparando anche dagli errori.

 

di Fabio Marzari | :venews
novembre 2007 

 

Indietro
Share/Save/Bookmark

La tua vacanza inizia da qui

Call Center Prenotazioni Alberghiere

  Tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00 tel. 041 5222264 oppure
199 173309
 

Welcome Desk

5 Welcome Desks nei punti strategici di arrivo in città!