Yellow Gloves a Venezia - ACT UP tribute

Yellow Gloves a Venezia - ACT UP tributeIn occasione della Giornata Mondiale contro l’Aids (il 1 dicembre) dal 25 novembre al  5 dicembre Venezia verrà tappezzata con 10.000 adesivi e 150 manifesti che riproducono l’immagine di un paio di guanti gialli, elemento simbolico nella storia di un collettivo di attivisti e artisti gay a cui questo evento è dedicato. Yellow Gloves costituisce infatti  la prima tappa del progetto New York Memories che celebra appunto ACT UP (AIDS coalition to Unleash Power) una coalizione nata a New York nel 1987 per combattere il problema dell’Aids.

Gli attivisti di ACT UP hanno sempre combattuto contro il potere costituito, asserendo che il problema dell’Aids è un problema politico più che medico e si sono sempre accostati al problema con atteggiamenti non sempre condivisibili, ma sono comunque il gruppo che ha portato più cambiamenti nel Governo Americano, e particolarmente al FDA (l'agenzia che dà il via libera all’utilizzo di nuove terapie). Dalla fine degli anni 80 il gruppo ha organizzato dimostrazioni pubbliche, proteste, boicottaggi, sit-in e campagne mediatiche adottando linguaggi e tecniche del mondo del marketing, della pubblicità e della performance artistica. Perché l’arte fuori dai musei e dalle sedi istituzionali diventa una forma di attivismo politico e sociale.

I guanti gialli, che venivano usati dai poliziotti durante le manifestazioni per evitare il contagio con i manifestanti sieropositivi, sono diventati emblema della lotta contro il panico scatenato dall'epidemia. E le due braccia incrociate chiuse a formare un cerchio riprodotte nel disegno di Elena Xausa per New York Memories esprimono l'idea di resistenza e di lotta al silenzio.

Il 1° dicembre 2009 non e' una data qualsiasi, oltre ad essere la Giornata Mondiale contro l’Aids, è anche il ventennale del primo Day With(out) Art. Ideato dall'organizzazione americana Visual AIDS, e' la giornata di mobilitazione della comunità artistica per sensibilizzare l'opinione pubblica sulle tematiche legate al virus dell'HIV.
Yellow Gloves e' solo il primo passo di un progetto più articolato che si svilupperà nei prossimi mesi e si concluderà il 1° dicembre 2010. Lo scopo e' contribuire alla costruzione di una memoria condivisa e dare inizio al racconto di una storia collettiva.

New York Memories e' ideato da Tommaso Speretta, Andrea Goffo e Claudia Zini e realizzato in collaborazione con la Fondazione Claudio Buziol. Il lavoro grafico e' dell'illustratrice Elena Xausa.


Informazioni

Tommaso Speretta tommasosperetta@gmail.com +39 347 95 02 563
Andrea Goffo andrea.goffo@gmail.com +39 349 54 65

Indietro
Share/Save/Bookmark

La tua vacanza inizia da qui

Call Center Prenotazioni Alberghiere

  Tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00 tel. 041 5222264 oppure
199 173309
 

Welcome Desk

5 Welcome Desks nei punti strategici di arrivo in città!