Itinerari storici

itinerari storiciFondata intorno al 450 D.C. dalle popolazioni della terraferma in fuga dalle invasioni barbariche di Attila, Venezia è costruita su oltre 100.000 palafitte conficcate nella melma per gettare fondamenta solide su cui edificare palazzi e chiese. Un bosco alla rovescia i cui alberi nel tempo, in assenza di ossigeno, sono diventati pietre sulle quali poggia una città che, proprio per la precarietà della sua misteriosa e unica conformazione, nei secoli ha fatto annunciare da più parti la sua imminente fine.
Ma Venezia continua a sopravvivere intatta nei secoli...

Fatta di pietra ed acqua, Venezia è secondo Le Corbusier "il più prodigioso avvenimento urbanistico nella storia dell’uomo".
Venezia dai tempi del gran tour fino ad oggi è cambiata pochissimo, riesce ancora a darci quel senso di consolazione che si prova nel sapere che, almeno in alcuni luoghi del mondo, la modernità non distrugge e cancella.
Infatti al città lagunare costituisce ancora uno specchio intatto dove la vecchia Europa contempla il suo passato preindustriale e quindi la sua giovinezza.

Dipanare i fili della memoria di una città così ricca di storia, arte, cultura e tradizioni è un lavoro difficile ma obbligatorio se non vogliamo amalgamare il tutto e perdere la cultura del passato e degli uomini che hanno reso possibile questo prodigio.
Questa ricerca di itinerari storici che presentiamo vuole aiutare il viaggiatore attento a non cedere all’immagine prefabbricata del viaggio organizzato "mordi e fuggi" e al prodotto pacchettizzato che riduce l’esperienza del viaggiare a mero consumo.
Oggi dal viaggio ci sia aspetta sempre più scoperta, conoscenza e comprensione.
Diventa allora cruciale scegliere percorsi meno turistici e scontati, non troppo affollati ma più originali.
Ecco che allora alcune chiavi di lettura possono essere i vari personaggi storici che in questa città hanno vissuto o i Veneziani che sono diventati famosi nel mondo per una particolare caratteristica...

E allora ecco che ci faremo condurre per mano a casa di Goldoni o nei luoghi delle sue commedie, nella chiesa del “prete rosso”, Vivaldi, per vedere i suoi strumenti e le sale dove venivano rappresentate le sue opere, nei luoghi da dove partì il giovane Marco Polo nel 1260 per spingersi fino all’estremo del mondo allora conosciuto. 
Ed ecco i luoghi dei mercanti, fulcro degli scambi commerciali e dei traffici marittimi: i fondaci, il secolare mercato di Rialto, dove si possono ancora vedere le pietre e gli anelli dove venivano legate barche e cavalli, le misure dei pezzi del pesce vendibile, i banchi di legno consumati. Luoghi dove si commerciavano i prodotti importati dall’Oriente, le spezie e le sete preziose che Venezia per secoli esportava in tutta Europa, imponendo le sue mode e i suoi costumi.
Infine Venezia è stata un crocevia di popolazioni e culture di tutto il mondo, che qui trovavano albergo sicuro. Ed ecco allora un itinerario delle fedi di queste popolazioni che si incrociavano e confrontavano in un esperimento di continuum multiculturale, dialogo ecumenico tra fedi ante litteram.
Ma soprattutto Venezia è stata un ponte tra Islam e Cristianità, un luogo di incontro, di scambio e dialogo tra Ebrei, Ortodossi, Protestanti, Valdesi, Armeni etc. luoghi ancora oggi visibili, a testimonianza importante di questo passato, come se nulla o quasi fosse cambiato nei secoli.

 

Indietro
Share/Save/Bookmark

La tua vacanza inizia da qui

Call Center Prenotazioni Alberghiere

  Tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00 tel. 041 5222264 oppure
199 173309
 

Welcome Desk

5 Welcome Desks nei punti strategici di arrivo in città!