Villa Gradenigo

Gamberare di Oriago

Villa GradenigoPresso la località Gamberare di Oriago sorge Villa Gradenigo, una delle più antiche della Riviera: risale infatti ai primi anni del 1500. Fu commissionata dalla ricca famiglia Scarpa, di origine bergamasca, a cui seguirono nel corso del tempo molti altri proprietari.

Villa Gradenigo, con la sua mole solida e definita, dimostra la tipica struttura cubica dei palazzi cinquecenteschi. L'edificio è diviso in tre piani. I proprietari abitavano al primo piano, detto dunque 'piano nobile', contraddistinto in facciata dalla presenza di un balconcino leggermente aggettante con balaustra e trifora posteriore. La larghezza della trifora, tra l'altro, corrisponde a quella del 'portego', il grande salone centrale che si sviluppa da un prospetto all'altro della villa. Il pianterreno è caratterizzato a sua volta da un salone centrale, di pari superficie e ugualmente fiancheggiato da vani secondari. Gli ambienti del sottotetto, invece, erano adibiti a magazzini ed erano chiamati 'mezzati' o 'mezzanini' a causa della loro ridotta altezza, pari a circa la metà di quella del pianoterra e del piano nobile.

In passato Villa Gradenigo era decorata anche all'esterno con affreschi, attribuiti a Benedetto Caliari, fratello di Paolo Veronese. Dopo la caduta della Serenissima Repubblica di Venezia e il poderoso aumento delle tasse sugli immobili di lusso sotto la dominazione austriaca, gli affreschi vennero addirittura coperti con calce per ridurre il valore dell'abitazione. Tuttavia ne resta testimonianza nelle finte nicchie con statue tra le finestre del pianterreno.

Villa Gradenigo fu anche vittima della speculazione edilizia e in seguito fu abbandonata a se stessa per molti anni. Fortunatamente nel 1960 venne acquisita dall'Ente per le Ville Venete, che provvide ad un sapiente restauro. Sono stati così recuperati due importanti opere del Caliari: 'la magnanimità di Alessandro Magno' e gli episodi di 'Muzio Scevola', racchiusi tra i finti intercolumni del salone. Si possono ammirare inoltre scene tratte dalla mitologia greca (come il mito di Orfeo e quello di Atteone) e dal testo biblico (per esempio nella stanza 'del Giudizio').

Alcune curiosità legate al corredo originario di Villa Gradenigo: sono pezzi autentici del Cinquecento quattro lampade semovibili, una portantina con zampette di leone e, all'esterno della villa, una lampada appesa allo spigolo dell'edificio che apparteneva ad un galeone turco, bottino di guerra di una spedizione veneziana.


Villa Gradenigo
Riviera San Pietro 71, Oriago di Mira (VE)
Per informazioni: tel. 041 429631
Indietro
Share/Save/Bookmark

La tua vacanza inizia da qui

Call Center Prenotazioni Alberghiere

  Tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00 tel. 041 5222264 oppure
199 173309
 

Welcome Desk

5 Welcome Desks nei punti strategici di arrivo in città!